800767846 info@euci.org

Il settore manifatturiero, in altre parole il settore produttivo per eccellenza in Italia, si sta evolvendo sempre più.

Dopo Germania e Francia, il nostro paese è la terza industria manifatturiera d’Europa, con un giro d’affari di oltre 883,7 miliardi di Euro.

Nel biennio 2018-2019 l’industria manifatturiera italiana ha registrato un consolidamento della tendenza positiva di crescita: l’attività produttiva infatti è cresciuta del +2,4% nel 2018 e del +2,1% nel 2019.

Proprio questa crescita delle imprese italiane ha consentito la loro evoluzione e sviluppo.

Ma per poter crescere davvero e avere successo in un mercato sempre più competitivo e affollato, oggi le aziende devono avere determinate caratteristiche. Caratteristiche come una certificazione che le permetta di poter dialogare con player sempre più importanti e avere sempre più possibilità nel mercato.

Se non possiedi le certificazioni che richiede il mercato rischi di essere tagliato fuori. Ecco perché.

Le certificazioni sono, come ben saprai, dei documenti che vengono in essere per certificare il fatto che la tua azienda possieda dei precisi prerequisiti e garantisce la soddisfazione del cliente.

In quanto tale, questo strumento viene richiesto dalle autorità o dalle aziende come strumento di garanzia per la qualità dei tuoi prodotti e  servizi, nel rispetto delle norme e leggi vigenti.

Risulta quindi necessario che la tua azienda si impegni attivamente per l’ottenimento di queste certificazioni nel più breve tempo possibile.

Settore manifatturiero: ecco le certificazioni necessarie

Il settore della manifattura si sta evolvendo sempre di più: questa evoluzione è data sia dal mercato sia dai clienti.

Infatti se da una parte le aziende cercano sempre più fornitori certificati che possono dunque offrire un certo grado di qualità per il prodotto/servizio finale, dall’altro lato ci sono i consumatori che sono sempre più attenti alla qualità ma anche alla filosofia e le politiche aziendali.

Questi sono due tra i più importanti cambiamenti che oggigiorno si stanno riscontrando nell’industria.

Le certificazioni principali che per il settore manifatturiero sono le seguenti:

  • ISO 9001: certificazione riconosciuta a livello internazionale che rappresenta uno standard qualitativo nelle attività aziendali. In quanto tale può essere applicato a ogni settore, come anche quello manifatturiero.
  • ISO 1400:2015: certificazione dei sistemi di gestione ambientali per la qualità. Si tratta di una certificazione che attesta l’impegno dell’azienda nello sviluppo delle proprie prestazioni ambientali.
  • ISO 45001:2018: si tratta dello standard che permette di implementare un sistema della gestione della salute e la sicurezza sul luogo di lavoro.

 

5 problemi comuni delle aziende che vogliono certificarsi nel settore manifatturiero

Come puoi osservare, le certificazioni che puoi ottenere se operi nel settore della produzione industriale sono le più svariate, ognuna può richiedere investimenti di tempo e denaro diversi. Ecco quali sono i 5 problemi più comuni quando ci si appresta a ottenere una certificazione:

1. Difficoltà a orientarsi tra le diverse certificazioni

Può essere disorientante vedere così tanti nomi e non conoscere dettagliatamente quali scegliere. Per questo motivo è importante che tu conosca bene quali possono essere quelle più adatte al tuo business.

Come? Affidandoti al giusto esperto di certificazioni.

2. Garantire sicurezza e qualità con la giusta certificazione

La gestione della qualità dei tuoi prodotti/servizi e dei tuoi processi deve essere centrale nelle scelte che effettui.  Garantire sicurezza e qualità è estremamente importante per la fiducia dei tuoi clienti.

3 – Ottenere la certificazione in tempi brevi

A volte ottenere una certificazione può essere più duro del previsto. L’utilizzo di metodologie complicate che richiedono un’elevata burocrazia può far dilatare i tempi per l’ottenimento di ciò di cui hai bisogno.

4 – Perdere efficienza e capacità produttiva

Senza quella specifica certificazione il rischio è di non poter commerciare i propri prodotti con quel partner strategico. Perché rinunciare alla possibilità di crescere e aumentare la propria capacità produttiva?

5 – Scegliere l’ente certificatore più adatto

Il primo passo è quello di scegliere il giusto ente certificatore, che non sia troppo grande. Infatti, più grande è l’ente e più tempo è necessario per completare le diverse fasi della certificazione.

A che punto sei con le attività di certificazione?

Se ciò di cui hai bisogno è un ente certificatore che ti aiuti a scegliere la certificazione più adatta alla tua attività, allora noi di EuCI siamo la scelta che non potrai farti sfuggire.

Ti aiuteremo nell’ottenimento della certificazione di cui hai bisogno nei tempi più brevi possibili, senza alcun rallentamento burocratico. Questo grazie alla nostra particolare struttura organizzativa.

Scopri i nostri servizi qui

Giuseppe Floris
Lead Recruiter