800767846 info@euci.org

In Italia il tema della sicurezza sul lavoro è sempre più presente nei fatti di cronaca.

Un’immagine che identifica quale sia l’attuale situazione nel nostro paese è quella che comprende il numero di infortuni sul lavoro, tematica cruciale per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Risulta preoccupante quanto emerge dai dati registrati nell’ultimo report dell’INAIL, che evidenzia l’andamento dei fenomeni di infortunio in Italia. Nel settembre del 2019 sono arrivati a 47.155 le denunce di infortunio, in aumento rispetto al 2018 in cui si sono registrati 45.535 infortuni.

ISO 45001:2018, ecco come le aziende italiane possono migliorare

La crescita degli infortuni sul lavoro accende una luce intensa su quale sia l’attuale criticità di alcune aziende italiane in tema di sicurezza sul lavoro. Una problematica che spesso risulta legata allo sviluppo di un apparato aziendale non consono a garantire i giusti standard di sicurezza interni.

Esiste oggi per le aziende uno standard universale che certifica la capacità di un’azienda di gestire con la giusta sensibilità e professionalità un aspetto tanto importante quanto al tempo stesso delicato.

La salute e la sicurezza sul lavoro è una tematica che viene oggi integrata nella ISO 45001:2018, una certificazione che consente di revisionare e implementare gli attuali sistemi di sicurezza vigenti in azienda, identificando con quali approcci migliorare la salute interna.

Si tratta infatti di uno strumento di prevenzione che consente alle imprese di creare un sistema di gestione del personale preciso e conforme alle norme.

4 vantaggi di una ISO sulla sicurezza sul lavoro

Scegliere di investire in una certificazione sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori consentirà inoltre alla tua azienda di poter contare su una serie di vantaggi e benefici, quali:

  • Maggiore prevenzione: definire fin da subito degli standard di sicurezza consente di creare un sistema di sicurezza con degli strumenti capaci di prevenire le situazioni in cui si verificano infortuni;
  • Riduzione dei costi diretti e indiretti: riducendo il numero di infortuni sul lavoro è possibile ridurre drasticamente i costi legati ad esempio alle spese mediche o a quelle salariali legate all’interruzione della prestazione lavorativa;
  • Contenimento delle spese di assicurazione: un’azienda che risulta capace di registrare un numero contenuto di infortuni è vista in modo più positivo dagli enti assicuratori;
  • Creazione di un sistema di gestione attento: scegliere di integrare nella propria azienda un sistema di standard di sicurezza integrato consente di avere a disposizione degli strumenti capaci di monitorare più attentamente la salute dei dipendenti.
  • Riduzione del premio assicurativo: INAIL premia le aziende che investono nella sicurezza sul lavoro determinando un risparmio sul premio assicurativo dovuto, in relazione al numero di lavoratori-anno.

 

 

Cosa cambia con la nuova ISO 45001:2018

La nuova ISO in materia di salute e sicurezza sul lavoro inserisce alcune novità che vanno svolte dall’azienda interessata.

La prima novità è quella che prevede di analizzare e mappare ogni processo e attività, definendo poi le esigenze di ciascuna parte operativa. Infine, si procede a definire tutti i rischi e pericoli che possono sussistere nello svolgimento di ciascuna attività e processo lavorativo.

Tutto ciò deve essere svolto con il fine ultimo di ottenere un significativo miglioramento nella gestione della sicurezza interna, garantendo livelli di attenzione elevati per i propri dipendenti.

Dal 2020 le cose cambiano

La ISO 45001:2018 nei prossimi anni diventerà il principale standard sulla salute e sicurezza lavorativa, andando così a sostituire la OHSAS 18001:2007 che dal 12 marzo 2021 non sarà più valida.

Le aziende che utilizzano ancora questa norma dovranno avviare una vera e propria migrazione normativa, assicurandosi di avere tutte le carte in regola per la norma ISO.

Questo significa farsi trovare pronti nel minor tempo possibile, in modo da assicurare una transizione snella ed efficace. Scegliere il giusto ente certificatore consente di registrare delle tempistiche vantaggiose con l’obiettivo di creare un sistema di sicurezza funzionale e certo.

Questo risulta possibile ad esempio scegliendo di affidarsi a un ente certificatore di piccole dimensioni che consente di snellire e rendere più rapide tutta la parte burocratica per l’ottenimento di una certificazione.

Questo è quello che noi di EuCi possiamo garantirti: una certificazione efficace e in tempi brevi.

Vuoi sapere come? Clicca qui sotto.

 

Scopri i nostri servizi qui

Giuseppe Floris
Lead Recruiter