800767846 info@euci.org

I recenti cambiamenti climatici stanno assumendo dimensioni e caratteristiche sempre più allarmanti, definendo uno scenario sempre più critico per la salute dell’uomo.

Questi fenomeni, tuttavia, stanno portando a una maggiore consapevolezza a livello internazionale su quali saranno le conseguenze, da qui ai prossimi anni, se non si decide di intervenire.

Uno stato di emergenza tale da richiedere azioni preventive mirate e comuni, capaci di contrastare l’instabilità ambientale.

Nell’ultimo Global Environment Outlook pubblicato dalle Nazioni Unite, il report che raccoglie dati e informazioni sull’attuale situazione ambientale del pianeta, sono stati indicati gli obiettivi comuni per ridurre l’impatto ambientale.

Inoltre, sono state delineate alcune linee guida da adottare, e necessarie per le imprese. Tra queste ad esempio, sviluppare:

  • nuovi sistemi regolatori che stabiliscano standard di sostenibilità;
  • nuovi meccanismi finanziari che possano favorire gli investimenti sostenibili;
  • una maggiore attività di formazione ed educazione ambientale verso la sostenibilità.

ISO 14001:2015: uno standard comune per le aziende che vogliono salvaguardare l’ambiente

Le aziende possono contribuire attivamente a questo cambiamento stabilendo fin da subito una serie di azioni volte a rendere più sostenibili i propri sistemi interni e a ridurre il proprio impatto ambientale. Ciò significa adottare degli standard comuni, come viene richiesto da diversi anni dalle principali organizzazioni mondiali per la salute dell’ambiente.

Uno degli standard più comuni è la norma ISO 14001:2015 che stabilisce le linee guida per la creazione di un sistema di gestione ambientale.

L’obiettivo della norma è quello di individuare l’impatto delle attività d’impresa sull’ambiente, di stabilire quali sono i rischi ambientali a cui si è esposti, e infine di definire una strategia di sostenibilità efficace.

Un’impresa che sceglie di implementare il proprio sistema di gestione secondo questa normativa, non solo agisce con una forte responsabilità verso l’ambiente, ma si dimostra capace di sviluppare un sistema molto più efficiente e sicuro, migliorando l’immagine della propria azienda nei confronti di fornitori e clienti.

Ecco perché sempre più aziende scelgono di dotarsi di una certificazione ISO 14001:2015

Adottare un sistema di gestione ambientale significa avere il giusto approccio nell’affrontare una grande sfida, ma al tempo stesso significa costruire delle nuove opportunità per il proprio business.

Oggi come non mai, risulta essere sempre più grande e ramificato il tessuto imprenditoriale di quelle realtà che hanno scelto di fare del green il proprio punto di forza.

Molti imprenditori tendono tuttavia a essere ancora scettici a riguardo a causa del timore di perdere competitività e redditività nel medio e lungo termine.

Ma dotare la propria azienda di una ISO 14001:2015 non significa necessariamente stravolgere il proprio business, ma bensì intraprendere un percorso di trasformazione progressivo ed equilibrato, sviluppando gli strumenti e le misure adeguate per migliorare il proprio contributo per l’ambiente.

Scegliere di certificare la propria azienda con una ISO 14001:2015 consente di:

  • sviluppare un sistema di gestione efficace;
  • migliorare il rapporto con i propri clienti;
  • migliorare l’immagine del proprio brand;
  • accedere più rapidamente a bandi e gare pubbliche.

Ecco come preparare la propria azienda a una certificazione ISO 14001:2015

Come detto in precedenza, l’implementazione del sistema di gestione ambientale avviene in modo graduale, senza stravolgere l’operatività interna.

Il modo migliore per adattare la propria azienda ai requisiti della norma è di avere un’organizzazione strategica adeguata, stabilendo fin da subito gli aspetti più salienti del progetto.

Infatti, una buona strategia di gestione ambientale richiede:

  • Obiettivi: il processo di implementazione richiede la fissazione di risultati certi nel tempo, identificabili in obiettivi misurabili.
  • Modalità d’azione: le procedure e le linee guida vengono definite dalla norma ISO, in concomitanza alle esigenze dell’impresa.
  • Strumenti: questi comprendono tutti gli strumenti di organizzazione e di monitoraggio adatti allo scopo e di cui deve dotarsi l’impresa coinvolta.
  • Misurazioni: è importante valutare e monitorare le prestazioni ambientali con indicatori specifici come, ad esempio, gli indicatori di condizione ambientale (ECI) o gli indicatori di prestazione ambientale (EPI).
  • Persone: occorre infine delineare le figure coinvolte e che possiedono le giuste competenze per favorire una rapida ed efficace implementazione del sistema di gestione ambientale.

Lo sviluppo di un sistema di gestione ambientale sembra essere un primo step fondamentale se si vuole intraprendere efficacemente un percorso di sostenibilità. Questo perché è uno strumento certificato e riconosciuto dalla comunità internazionale, ed è pertanto un segno ben chiaro del contributo che si può dare all’ambiente.

Per questo, hai bisogno di affidarti a un ente certificatore specializzato che ti aiuti a fare le scelte giuste.

EuCI è un ente certificatore affidabile e capace di affiancarti in ogni fase del processo di cambiamento, che ti fornisce un servizio di ispezione e certificazione del sistema di gestione ambientale in conformità alla norma ISO 14001:2015, con procedure snelle e rispettose dei ritmi e delle caratteristiche dell’organizzazione.

Clicca qui sotto per scoprire i nostri servizi di certificazione.

Clicca qui sotto per saperne di più.

 

 

Scopri i nostri servizi

 

 

Giuseppe Floris
Lead Recruiter